Il mondo del ballo in Italia
29 ott 2008

A cura di
Samariw Dance
SCARPE da BALLO:

La scelta delle scarpe da ballo è indubbiamente soggettiva: ognuno acquista quelle che gli sono più congeniali come modello, o perchè calzano meglio, o perchè piacciono di più, o perchè sono del colore che s'abbinano maggiormente all'abito, o perchè hanno il tacco comodo, e non vi è discussione quando la scelta cade su una determinata marca o modello che segue meglio l'anatomia del proprio piede; tuttavia il criterio di scelta è dettanto anche dal tipo di ballo e dall'impostazione propria della danza che si sta eseguendo: non si può fare danza classica con sandaletti aperti e tacco 9 cm, ed è impensabile eseguire un passo di Hip hop sulle punte, od un Tango Argentino con le scarpe da ginnastica...

Questa tipologia di scarpe, che peraltro sono un'acquisto importante anche dal punto di vista economico, sono per allievi e/o professionisti del ballo, perchè a livello amatoriale il problema della scarpa leggera, flessibile, con suola in bufalina e tutti i dettagli tecnici che si voglia mettere, non si pone. Non si può imporre l'acquisto ad una coppia di pensionati che fa quattro salti in balera ogni tanto; ma sicuramente lo si pretende da una coppia di competitori, anche se principianti.

Per le Danze Latino-Americane, ovvero: Samba, Chachacha, Rumba, Paso Doble e Jive, i più confortevoli ed indicati sono i sandaletti aperti, senza nessun tipo di zeppa, in quanto con essa, non si riesce a sfruttare appieno l'attrito e l'impulso del pavimento, importantissimo in queste danze. Solitamente quasi tutti i modelli sia femminili, che maschili, hanno una elevata flessibilità per permettere al piede di muoversi liberamente, a questo scopo alcuni modelli maschili hanno sotto la suola anche un elastico. La tomaia può essere a rete, di raso, di pelle, con strass o con brillantini o glitter per tutti i gusti. I colori che vanno per la maggiore sono il Tan (rosa carne sia chiaro, che scuro), oppure il nero, ma anche con tessuti abbinabili agli abiti come il leopardato, il pizzo, etc. Le varie marche sia italiane, che straniere, offrono una vasta gamma sia di modelli, che di colori, per soddisfare ogni capriccio. L'allacciatura può essere con fibie regolabili sulla tomaia, per piante larghe o strette; con cinturino alla caviglia e fibia di strass; con cinturino incrociato alla caviglia, semplice o doppio; od incrociati assieme alla tomaia, o secondo la fantasia del calzaturificio. Il tacco solitamente usato per queste danze è di 7 o 7,5 cm., ma anche poco più alto (o più basso per chi proprio non sopporta i tacchi alti). Anche le scarpe da uomo, chiuse, solitamente nere, con la forma affusolata, hanno un tacco un po' più alto del normale, infatti si aggira attorno ai 4,5 cm. contro i 2,5 - 3 delle altre discipline. L'allacciatura il più delle volte è con lacci. Per il Paso Doble sono anche disponibili stivaletti alti fino alla caviglia.

Per le Danze Caraibiche, ovvero: Salsa, Bachata, Merengue e Mambo, i più usati sono invece i sandali o le scarpe con la zeppa, oppure gli stivali alti fino al ginocchio, come pure gli stessi sandaletti delle danze latine. I sandaletti hanno le stesse caratteristiche di quelli latini, ma con una zeppa ergonomica di 1 o 2 cm. sotto il plantare, che alza automaticamente anche il tacco di 1 o 2 cm., lasciando però la stessa calzata di quelli senza la zeppa. A volte presentano una lingua anti-scivolo interna, la quale evita appunto che il piede slitti in avanti. Gli stivali possono avere gambale più o meno aderente, con cerniera alta fino a metà o tutto il gambale, oppure sia cerniera, che elastico per una maggior tenuta. Per gli uomini la scelta va dagli stessi modelli delle danze latino-americane, ma col tacco più basso; al modello "polacchino", quindi un po' più alto alla caviglia; od ancora alle scarpe con suola spezzata chiamate "sneakers", la cui suola tecnica, dotata di una eslusiva consistenza e forma, avevola particolarmente i giri di queste danze,  la quale le rende adatte sia per lo studio, che per il ballo, anche in aree esterne.

Per il Tango Argentino, le più usate femminili sono il classico modello aperto poco in punta, in Nabuk, con listarella ricoperta di strass allacciate alla caviglia, od incrociate sul collo del piede. Il tacco prediletto in questa disciplina è solitamente alto e preferibilmente a spillo, essendo una danza di seduzione, ma non è una regola. Anche in questa disciplina possiamo optare per scarpe chiuse, o sandaletti di ogni colore, modello e tacco, per tutti i gusti. La tomaia può essere più scollata rispetto alle altre discipline, o più avvolgente per la donna, e con materiale traspirante per l'uomo. Lui indossa scarpe chiuse, morbide e comode, con tacco relativamente basso. Molto apprezzate sono quelle bi-colore per entrambi (bianche e nere - marroni e nere - rosse e nere), ma di colori e fantasie c'è una vastissima scelta. I fiori, gli strass, i fiocchetti di pizzo e/o tulle, applicati ai modelli femminili, danno il tocco finale elegante e seduttivo.

Per il Liscio e le Danze Standard, ci vuole una scarpa chiusa, con un tacco più comodo e stabile possibile. I colori più usati sono anche qui il color carne, il bianco perlato, ed il rosa, sia di raso, che di pelle, ma si possono avere anche di altri colori e materiali. Le più sfruttate sono con elastico attorno alla tomaia, il quale può avere la circonferenza intera della tomaia stessa o solo il semi-cerchio sopra le dita, che stringa quanto basta affinchè la scarpa non si perda; oppure con cinturino attorno alla caviglia per una maggior tenuta od anche con cinturino trasversale sul collo del piede. Per gli uomini scarpe chiuse con lacci o canetè, di pelle o vernice nera.

Per il Funky e l'Hip Hop, ci vuole una scarpa dal plantare flessibile e facilmente estensibile. Se per le prime volte vanno bene anche le scarpe da ginnastica, è bene passare abbastanza presto alle calzature con suola spezzata, conosciute come "sneakers", che abbiamo già visto sopra, andare bene anche per le danze caraibiche, il cui materiale traspirante e la suola divisa, le rendono particolarmente adatte per queste discipline. Possono essere dotate di fasce elastiche laterali che garantiscono una migliore adattabilità al piede, e cuciture, che oltre a delinearne la forma, le rendono più resistenti. Il tacco può essere dotato di opportuni cuscinetti, che assorbono i colpi, garantendo un ottimo comfort. Per il look non c'è problema: ne esistono di tutti i colori sia in tinta unita, che fantasia, anche laminati.

Sperando di avere chiarito un po' le idee, vi consigliamo di rivolgervi a Maestri e rivenditori, prima di fare acquisti avventati ed inutili, e Buon Ballo a tutti.

SAMARIW DANCE, 29 Ottobre 2008

Sito web: http://xoomer.virgilio.it/samariwdance

Alcuni video su you tube: 

 http://it.youtube.com/results?search_query=samariw&search_type=&aq=f

 

Scuole di ballo - Consigliate
Altre news

18 apr 2014

A cura di Sauro Amboni

08 apr 2014

A cura di Angela Scipioni

01 apr 2014

A cura di Sauro Amboni

28 mar 2014

A cura di Manuela Rapi

25 mar 2014

A cura di Angela Scipioni

Scuole di ballo

Roma (RM)

Prato (PO)

Via Po', n.4

Savona (SV)

Presso il Centro Polifunzionale ...

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

Roma (RM)

21 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

20 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)